Tag Archives: Napoli

La quarta edizione di Planta all’Orto Botanico

L’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Napoli Federico II ha organizzato la IV edizione di “Planta, il giardino e non solo”, Mostra Mercato di piante spontanee e coltivate, rarità botaniche, essenze esotiche e prodotti naturali.
orto
La manifestazione si svolgerà negli spazi dei viali dell’Orto Botanico, a Via Foria, nei giorni 6, 7 e 8 Maggio 2016. Eventi musicali, workshop, laboratori didattici e del gusto caratterizzeranno le tre giornate.
L’ingresso è gratuito.
Qui tutte le informazioni.

Capodanno a Napoli

Napoli si prepara a festeggiare la fine dell’anno e a brindare all’arrivo del nuovo.
Musica, divertimento e tante bollicine per la notte di San Silvestro. A partire dal concerto a piazza del Plebiscito, sino alle quattro postazioni sul Lungomare che animeranno la notte in riva al mare con ogni tipo di note da discoteca, ci accompagneranno tutti nel 2016.

capodanno-sorrento

Tutte le informazioni su charmenapoli, dove è possibile anche consultare il comunicato del Comune di Napoli su Metropolitana, funicolari e trasporti in generale.
Su Napolike sono segnalati anche i migliori ristoranti per il cenone e il veglione di fine anno.

Cantine aperte 2015 a Napoli e in Campania

Non solo visite alle vigne e alle cantine campane, ma anche degustazioni di prodotti enogastronomici, spettacoli musicali, picnic tra i filari, mercati della terra a km zero, laboratori didattici del gusto e di buone pratiche agricole per adulti e bambini e molto altro in questa edizione di Cantine Aperte.
Cantine-aperte-2015-a-Napoli-e-in-Campania-640x400
Doppio appuntamento sabato 30 e domenica 31 maggio in sinergia con Slow Food Campania, l’Assessorato all’Agricoltura e le aziende aderenti all’iniziativa. Quale modo migliore per conoscere, gustare ed acquistare le prelibatezze della tradizione eno gastronomica campana nei luoghi di produzione del vino?
Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’Associazione Movimento Turismo del Vino Campania al numero 081 5884182.

“Quore Spinato”: i quartieri spagnoli e la Street Art di Cyop&Kaf

“Quore Spinato” è il nome di una particolare visita guidata nei quartieri spagnoli di Napoli, alla ricerca dei duecento dipinti di Cyop&kaf, maestri della street art napoletana.
Visite guidate da non perdere, quindi, ogni ultimo fine settimana del mese. Le prossime si svolgeranno sabato 30 e domenica 31 maggio, quando gli operatori dell’associazione Hermes accompagneranno i partecipanti tra gli stretti vicoli dei quartieri spagnoli di Napoli alla ricerca delle opere di Cyop&Kaf i più famosi writers napoletani.
street-art-quartieri-spagnoli-640x400
Cyop&Kaf hanno reso disponibile sul loro sito una mappa delle loro quasi duecento opere, tra disegni e graffiti da trovare ai Quartieri Spagnoli, dove ogni spazio è ottimo per “operare”, muri, portoni, cancelli, edicole. Una vera e propria caccia al tesoro che, mappa alla mano, ci farà scoprire i loro lavori e la bellezza dei vicoli di Napoli.

“Quore Spinato” è anche un libro, dove si possono leggere passi come questo: “[…] ho dipinto (e continuerò a farlo) per tre anni consecutivi per le strade dei Quartieri Spagnoli. Aggredendo da ogni confine: Corso Vittorio Emanuele, Pignasecca, Chiaia, restando imbrigliato nelle maglie fitte della scacchiera pensata a suo tempo per le truppe spagnole, il cuore inesplorato e temuto perché vestito di una corazza di cliché. L’ho fatto di giorno, cominciando da quegli edifici che – distrutti dal terremoto e mai restaurati – sono considerati da tutti terra di nessuno; e quando il primo passante, vedendomi operare (è chirurgia la pittura, l’ho già scritto), si è fatto avanti e mi ha chiesto di dipingere anche la porta del suo basso, inconsapevolmente ha messo in moto una reazione a catena che, come la biglia di un flipper mi ha catapultato da un muro all’altro, di basso in basso, garage dopo garage, per soddisfare le richieste di quanti (tanti, troppi per le mie sole forze) mi chiedevano un dipinto anche per loro.”

Sui due artisti è stato girato anche un docuFilm premiato come miglior documentario alla 14a edizione di Terre di Cinema, Festival del nuovo cinema italiano di Tremblay-en-France, e che ha avuto anche la Menzione Gianni Volpi al Bellaria Film Festival 2014 ed è stato tra i documentari finalisti del David di Donatello.

Loustal in mostra da Hde

Fino a domenica 31 maggio, in occasione del Comicon Off, la galleria Hde di via Fiorelli 12 a Napoli ospiterà una mostra firmata da Jacques de Loustal, uno dei migliori autori contemporanei del fumetto e dell’illustrazione.
In esposizione 45 disegni originali, a colori e in bianco e nero, che testimoniano la capacità di Loustal di di utilizzare dall’inchiostro all’acquarello, dall’olio al carboncino.
loustal_phare_namibie_big
Un allestimento inedito, organizzato in collaborazione con l’Institut français Napoli, dedicato alle illustrazioni realizzate per le maggiori testate del mondo: da “Vanity Fair” a “Le Nouvel Observateur” passando per “Le Figaro” e “Das magazin”.
Scene di vita, brevi racconti, piccoli scorci di paesaggio, ma anche i ritratti di Marguerite Duras e Jean-Paul Sartre.
Tra le opere in mostra spicca inoltre la storica copertina realizzata per “The New Yorker” in occasione della celebrazione del primo matrimonio gay nel 1994.
Amante dei viaggi, realizza da anni affascinanti carnet de voyage, come quello su Porquerolles le cui opere vennero ospitate nel 2008 a Napoli sempre dalla Galleria Hde.

Ancora sul Maggio dei Monumenti

Non perdere l’occasione di visitare Napoli durante il Maggio dei monumenti, che quest’anno sarà incentrato sulla musica, su antichi conservatori e teatri, sulle strade della produzione artigianale e dell’esposizione degli strumenti musicali e sulle tante storie e leggende ispirate alla musica.
Non solo musica, però, ma anche “cuori” e “colori”: l’amore filo conduttore della produzione artistica napoletana e i colori che caratterizzano l’ambiente naturale e il patrimonio artistico cittadino.
Partendo dal B&B Nilo 32 potrete godere con facilità di tutte le iniziative organizzate per il Maggio di quest’anno.
maggio-monumenti-2015

Maggio dei monumenti, il programma della prima settimana

Parte a Napoli la ventunesima edizione del Maggio dei Monumenti, manifestazione dedicata alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale napoletano. Quest’anno il “Maggio” si inaugura nell’ultima settimana di Aprile presentando un prologo in ricordo di Giacomo Leopardi, il poeta che morì a Napoli il 14 giugno 1837, dopo aver vissuto in città negli ultimi suoi anni.
Da Giovedì 23 aprile a giovedì 30 aprile il “Maggio dei Monumenti” gli rende omaggio con una settimana di eventi tutti nella memoria del “giovane favoloso”, come lo ha chiamato Mario Martone.
Conferenze, visite guidate ai luoghi leopoardiani, letture pubbliche e molto altro, senza dimenticare che è stato concluso il restauro della sua tomba, nel Parco Vergiliano a Piedigrotta.
le-tombc3b2
Su Napoli da vivere il programma dettagliato del prologo dedicato a Leopardi.

La Napoli dei fratelli Lumière

Un filmato originale prodotto dai fratelli Lumière ci permette di vedere la Napoli di fine ottocento, per la precisione la Napoli del 1898. Proprio nel 1898, infatti, i Lumière vennero a Napoli dove si stava manifestando un fenomeno particolarissimo che fu da loro filmato dal vivo: l’eruzione del Vesuvio.

Il filmato è stato girato per le strade di Napoli ed è composto da varie riprese effettuate a Via Marina, Via Toledo, al Porto – con vista sul Vesuvio in eruzione – infine a Santa Lucia. Un’occasione unica per i fratelli francesi che giundero in città per vedere e filmare l’eruzione del vulcano, studiato già allora dal Reale Osservatorio Vesuviano di Ercolano fondato nel 1841 da Ferdinando II di Borbone.
Purtroppo in rete non è possibile reperire il filmato che i Lumière realizzarono riprendendo il fumo denso e la lava che devasta i paesi vesuviani ed il panico impresso sui volti degli abitanti; ma non meno bello – e importante – è quello realizzato in città, che riprende momenti di vita quotidiana tra via Marina, il Porto, Via Toledo, con il suo elegante passeggio, e via Santa Lucia.
La pellicola mostra una Napoli di fine ottocento, già allora immersa nel suo tipico caos quotidiano, una città che continua nella sua vita convulsa mentre distrattamente guarda il Vesuvio che rovescia lapilli e lava.

Compleanno con visita guidata per il principe di Sansevero

Era il 30 gennaio 1710 quando nacque il settimo principe di Sansevero, nel castello di Torremaggiore, non lontano da Foggia.

La storia lo ricorda come una delle menti più lucide, creative e geniali dell’Illuminismo italiano. Napoli, città in cui visse dai vent’anni in su, lo celebra per quell’alone di mistero e fascino alchemico e massone che avvolge tutta la sua esistenza. E, soprattutto, per quello splendido tempio barocco nel cuore del centro storico, accanto al suo palazzo di famiglia.

sansevero

cappella di sansevero, cristo velato

Cappella Sansevero è proprio di fronte al nostro B&B, venite a visitarla: l’associazione Culturale NarteA riporta in scena “Il testamento di pietra”, proprio all’interno del Museo Cappella Sansevero. In calendario quattro appuntamenti mensili, il 21 febbraio, 21 marzo, 18 aprile e 20 giugno.

Il costo del biglietto è di 15 euro, la prenotazione è obbligatoria ai numeri 339 702 0849 o 334 622 7785.

Privacy Policy