Tag Archives: Napoli

Maggio dei monumenti, il programma della prima settimana

Parte a Napoli la ventunesima edizione del Maggio dei Monumenti, manifestazione dedicata alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale napoletano. Quest’anno il “Maggio” si inaugura nell’ultima settimana di Aprile presentando un prologo in ricordo di Giacomo Leopardi, il poeta che morì a Napoli il 14 giugno 1837, dopo aver vissuto in città negli ultimi suoi anni.
Da Giovedì 23 aprile a giovedì 30 aprile il “Maggio dei Monumenti” gli rende omaggio con una settimana di eventi tutti nella memoria del “giovane favoloso”, come lo ha chiamato Mario Martone.
Conferenze, visite guidate ai luoghi leopoardiani, letture pubbliche e molto altro, senza dimenticare che è stato concluso il restauro della sua tomba, nel Parco Vergiliano a Piedigrotta.
le-tombc3b2
Su Napoli da vivere il programma dettagliato del prologo dedicato a Leopardi.

La Napoli dei fratelli Lumière

Un filmato originale prodotto dai fratelli Lumière ci permette di vedere la Napoli di fine ottocento, per la precisione la Napoli del 1898. Proprio nel 1898, infatti, i Lumière vennero a Napoli dove si stava manifestando un fenomeno particolarissimo che fu da loro filmato dal vivo: l’eruzione del Vesuvio.

Il filmato è stato girato per le strade di Napoli ed è composto da varie riprese effettuate a Via Marina, Via Toledo, al Porto – con vista sul Vesuvio in eruzione – infine a Santa Lucia. Un’occasione unica per i fratelli francesi che giundero in città per vedere e filmare l’eruzione del vulcano, studiato già allora dal Reale Osservatorio Vesuviano di Ercolano fondato nel 1841 da Ferdinando II di Borbone.
Purtroppo in rete non è possibile reperire il filmato che i Lumière realizzarono riprendendo il fumo denso e la lava che devasta i paesi vesuviani ed il panico impresso sui volti degli abitanti; ma non meno bello – e importante – è quello realizzato in città, che riprende momenti di vita quotidiana tra via Marina, il Porto, Via Toledo, con il suo elegante passeggio, e via Santa Lucia.
La pellicola mostra una Napoli di fine ottocento, già allora immersa nel suo tipico caos quotidiano, una città che continua nella sua vita convulsa mentre distrattamente guarda il Vesuvio che rovescia lapilli e lava.

Compleanno con visita guidata per il principe di Sansevero

Era il 30 gennaio 1710 quando nacque il settimo principe di Sansevero, nel castello di Torremaggiore, non lontano da Foggia.

La storia lo ricorda come una delle menti più lucide, creative e geniali dell’Illuminismo italiano. Napoli, città in cui visse dai vent’anni in su, lo celebra per quell’alone di mistero e fascino alchemico e massone che avvolge tutta la sua esistenza. E, soprattutto, per quello splendido tempio barocco nel cuore del centro storico, accanto al suo palazzo di famiglia.

sansevero

cappella di sansevero, cristo velato

Cappella Sansevero è proprio di fronte al nostro B&B, venite a visitarla: l’associazione Culturale NarteA riporta in scena “Il testamento di pietra”, proprio all’interno del Museo Cappella Sansevero. In calendario quattro appuntamenti mensili, il 21 febbraio, 21 marzo, 18 aprile e 20 giugno.

Il costo del biglietto è di 15 euro, la prenotazione è obbligatoria ai numeri 339 702 0849 o 334 622 7785.

Le librerie più originali di Napoli

Due le librerie consigliate da nuok, due librerie dove troverete libri che sicuramente non avevate mai visto prima d’ora.
Un mondo di personaggi fantastici ci aspetta da Librido, in via Nilo, nella zona dei Decumani e di san Gregorio Armeno. Roberto, il proprietario, ha avuto l’idea di aprire una libreria così speciale dopo aver visitato la fiera del libro per ragazzi di Bologna. Non mancano i libri per adulti (tantissimi testi d’arte, per esempio, come numerose sono anche le graphic novel), ma “la vera meraviglia inizia quando scopriamo i libri pop up. E, allora, da una parte spunta fuori il naso di Pinocchio, dall’altra inizia ad animarsi uno spettacolo circense, da un’altra ancora gli orologi di Dalì si sciolgono sotto gli occhi del lettore”.

librido-napoli-dali-592x395

La seconda libreria è Iocisto, in zona Vomero, libreria ad azionariato popolare nata da un’idea lanciata su facebook da Ciro Sabatino, che un giorno scrisse: “La vogliamo aprire noi una libreria meravigliosa? Se avete soldi (qualsiasi cifra) e ci volete pensare fatemelo sapere. Io ci sto”. Era maggio e a ottobre, dopo cinque mesi appena, partiva l’attività della libreria Iocisto.
La raccolta quote di Iocisto sta continuando ed è in corso un crowdfunding per le attività future. I progetti spaziano dall’organizzazione di presentazioni-spettacolo, all’allestimento di spazi gioco per i bambini, fino alla pubblicazione di autori emergenti. Tutto rigorosamente gestito “dal basso”.
In bocca al lupo a Roberto e a Ciro, dunque.

Privacy Policy